DELLA VALLE VATTENE Comunicato Curva Fiesole

Cari DV….Proviamo così.

Proviamo in fiorentino a farvi capire perchè il vostro tempo a Firenze l’è arrivato a i capolinea.

A leggere le sue dichiarazioni Diego sinceramente ci vien un po’ da ridere (a proposito, qual buon vento?!) ma soprattutto ci fa fare un salto nel passato quando 15 anni fa siete arrivati a Firenze.

Ricordate, vero?

C’erano 30.000 persone in serie C strette intorno ad un amore ferito pronte a sostenerlo.

C’era entusiasmo, eravate presenti.

Basta sentire le parole dei giocatori dell’epoca per capire la differenza con il vuoto di oggi.

Il vero problema, cari signori, le un sono le mancate vittorie.

Le coppe le un si vincevano prima e le un si vincono nemmeno oggi.

E non è neanche un’annata storta che ci preoccupa, abbiamo visto di peggio.

La nostra vittoria è essere e sentirsi Fiorentini, orgogliosi della nostra storia e della nostra città.

Il vero problema è che ormai da anni la nostra Fiorentina l’avete abbandonata, o meglio data in gestione come si fa con le cose vecchie, come una delle vostre tante aziende.

La Fiorentina è il nostro amore, la nostra vita e questo non lo possiamo accettare.

Dove eravate nei momenti cruciali di questa stagione?

Pensate che basti guardare i giocatori negli occhi una volta o fare una trasferta all’anno?

Lo sapete perchè possiamo permetterci di urlarvi il nostro dissenso?

Perchè NOI non l’abbiamo mai lasciata sola e MAI la lasceremo.

Da Baku, a Palermo, con la pioggia o con il vento noi saremo sempre al suo fianco.

E lo saremo anche quando un giorno, lontano o vicino che sia, voi non ci sarete più.

O forse pensate che i 20.000 abbonamenti di quest’anno sian dovuti alla vostra entusiasmante gestione?

Lo sapete che migliaia di questi tifosi e un vengan nemmeno più allo stadio?

E non immaginate quanti hanno smesso di farlo dopo decenni di passione.

E la si domanda lei in do gli sta i divertimento, si figuri noi.

Muoiono i sogni de’ fiorentini, che ve ne rendete conto o no?!

Facciamo così.

Invece di perdere tempo a far la conta de guelfi e dei ghibellini venite a Firenze, fate una bella conferenza stampa SOLO VOI DUE senza gli intermediari di turno.

Parlateci, raccontateci quello che volete fare in maniera chiara e trasparente.

Noi saremo li ad ascoltarvi pronti a riaccogliervi se decidete di tornare magari si fa anche du’ parole insieme.

Attenzione però il nostro è un AMORE, non un prodotto.

Diego e Andrea o lo trattate come tale tornando ad essere presenti e vicini, oppure ve lo ribadiamo ancora una volta: per noi potete andarvene fin da subito e non vi preoccupate, Noi saremo sempre la Fiorentina, perciò andremo avanti lo stesso.

Con tutto il cuore, la Curva Fiesole.

Share SHARE

Napoli Fiorentina 4-1 Viola disastrosi DELLA VALLE VATTENE



Sousa Paulo 17_05_20 Napoli Fiorentina sconfitta disastrosa allenatore VIOLA TifosiPenosi, disastrosi, imbarazzanti come del resto è l’allenatore Paulo Sousa e la società
Ennesima figuraccia della nostra amata Fiorentina che naufraga a Napoli
Koulibaly, Insigne e Mertens per il 3-0… poi accorcia Josip Ilicic … poi di nuovo Mertens per il definitivo 4-1
Tutto sommato è andata pure bene perchè il punteggio poteva essere tennistico !!!
Formazione penosa, voglia e grinta zero,zero
Un film già visto molte volte quest’anno
Noi non vogliamo una squadra ed una società senza cuore e senza anima
Ci fate vergognare sistematicamente #DELLAVALLEVATTENE !!!

Le pagelle di NAPOLI – FIORENTINA

CIPRIAN TATARUSANU 4
Basta guardarlo e già capisci tutto, basta, cambiare per piacere
NENAD TOMOVIC 5
Ha 2 clienti scomodissimi come Ghoulam e soprattutto Insegne, fa il suo massimo
GONZALO RODRIGUEZ 4
Inerme sul primo vantaggio del Napoli dopo pochi minuti e dopo va ancora peggio, ciao, arrivederci e grazie,
SEBASTIAN DE MAIO 4
Poca cosa
MAXI OLIVERA 4,5
E’ scarso ma almeno un poco si impegna, esce dopo 10 minuti secondo tempo
KHOUMA BABACAR 5,5
Inspiegabilmente in panca entra a partita compromessa, gli capita una palla sul finire ma Reina para
FEDERICO BERNARDESCHI 5,5
Il portoghese a spregio lo impiega fuori ruolo, lui si impegna come sempre molto e qualche cosa fa vedere
MATIAS VECINO 5
In balia degli avversari
MILAN BADELJ 4,5
Va di passo felpato e non tocca una palla
SEBASTIAN CRISTOFORO 4
Imbarazzante con attenuante (si spera per lui) del fuori ruolo sistematico, esce dopo 10 minuti secondo tempo
* CRISTIAN TELLO 5,5
Da vivacità e sforna assist del goal della bandiera ma è (quasi) l’unica cosa che fa
ILICIC 5
Fa il goal e niente più, come al solito uomo regalato
NIKOLA KALINIC 5
Da solo puo’ poco e fa poco, esce al 35° secondo tempo
RICCARDO SAPONARA SENZA VOTO
Chissà perchè lo hanno comprato visto che Sousa non lo fa mai giocare, oggi entra per 10 minuti in una partita dove all’inizio in contropiede avrebbe potuto fare qualcosa
PAULO SOUSA 0 (ZERO)
Formazione inspiegabile, squadra triste come al solito, basta non se pole più!

Share SHARE

Fiorentina Lazio 3-2 vittoria Viola insperata



2017_05_13_striscione Tifosi Viola Fiorentina INDEGNI contestazione Della Valle squadra e paulo SousaLa Lazio anche con le riserve schierate (ha la finale di Coppa Italia contro la Juventus)  inizia alla grande e tutto fa presagire che sarà un pomeriggio funesto all’Artemio Franchi
Primo tempo pessimo per la Viola che sembra non pervenuta in campo
Secondo tempo dopo 10 minuti Keita porta in vantaggio i biancocelesti che imperversano e dilagano fino al 70°
Quando tutto sembra perduto Paulo Sousa inventa (azzarda) tre cambi tutti in un momento (Kalinic, Tello, Sanchez)
Da li la scossa con Khouma Babacar che segna il goal del pareggio e Nikola Kalinic che oltre a portare in vantaggio la Fiorentina procura l’autorete colpendo un palo pieno
Da 0-1 a 3-1 in pochi minuti … roba da non credere!
La Lazio accorcia con Murgia ma la Viola è in superiorità numerica per infortunio a Parolo e, nonostante qualche incertezza, porta a casa la vittoria che la fa rilancia ad un punto dal Milan che si trova al sesto posto
Contestazione della Curva Fiesole alla squadra ed alla società con una diatriba con la tribuna che fischia gli Ultras Viola
La Fiorentina è la squadra che amiamo ma NOI ci meritiamo una società, un allenatore ed una squadra migliori di quelli visti da un anno a questa parte!
Se non cambiano le cose in modo sostanziale  la contestazione (civile) continua #DELLAVALLEVATTENE

CIPRIAN TATARUSANU 5,5
Para bene fino a quando Keita si presenta a tu per tu ma nonostante il tiro flebile e non riesce a trattenere la palla che aveva intuito, indecisione che poteva costare carissima
NENAD TOMOVIC 5,5
Tanto impegno ma anche qualche svarione tipo il secondo goal della Lazio
SEBASTIAN DE MAIO 5,5
Inizia bene ma poi si fa “burgerare” da Keita e soccombe anche sul secondo goal
DAVIDE ASTORI 5,5
Tiene in gioco Keita nell’azione del vantaggio Lazio, si fa ammonire e non appare impeccabile
FEDERICO CHIESA 6
Ha cliente scomodo (Lukaku) sulla sua fascia, non compiccia granchè ma è sempre al pezzo, esce al 18° secondo tempo
* CRISTIAN TELLO 6,5
Entra al posto di Chiesa e porta una ventata di fresco, contribuisce con tiro respinto da Strakosha al 2-1, poi ci riprova altre due volte sbagliando ma oggi offre buona prova
MATIAS VECINO 6,5
Sempre al pezzo, sforna assist a Babacar e chiude ad alti livelli
SEBASTIAN CRISTOFORO 5,5
Si impegna alla morte e tira delle belle pedate ma non è un giocatore da Fiorentina, esce al 18° secondo tempo
* NIKOLA KALINIC 7
Segna il goal del vantaggio e propizia con palo ribattuto in rete dal laziale Lombardi il 3-1
MAXI OLIVERA 5
Poca cosa sia in difesa sia in attacco
* CARLOS SANCHEZ 6
Entra al 18° al posto di Olivera per dare una mano al centrocampo
BORJA VALERO 6,5
prima parte arretrato, seconda parte più in avanti, tanto impegno e qualche cosa buona
FEDERICO BERNARDESCHI 6
Si impegna sempre assai, sfodera un bel tiro dalla distanza che è l’unica (o quasi) cosa del primo tempo Viola
KHOUMA BABACAR 7
Grande BABA ! Segna un bel goal che riapre la gara, precedentemente ci aveva provato a piu’ riprese
PAULO SOUSA 5
La squadra non gioca per 70 minuti e solo qualche congiuntura astrale non ha fatto prendere un’imbarcata di goal
Vince ma non convince per niente

Share SHARE