Chievo Verona Fiorentina 1-1 poca convinzione e arbitro cornuto



Non si vince in trasferta perchè non siamo una grande squadra ma solo una buona squadra che può diventare grande.
Arbitri permettendo.
Anche oggi il fischietto ha dispensato cartellini gialli scientifici contro la Viola, non ha espulso al 15° secondo tempo il giocatore del Chievo già ammonito che “strappava” la maglia a Cuadrado in un’azione di contropiede e soprattutto non ha concesso un rigore sacrosanto ad un quarto d’ora dal termine. Non s’avesse a vincere e a dare noia a qualcuno !!! I cartellini scientifici sono per Pizarro che ha toccato di mano appena staccata dal corpo una pallonata ravvicinata e Facundo Roncaglia che ha fatto un fallo niente di che. La squadra oggi comunque non ha giocato bene e diversi giocatori sono stati insufficienti. Il Chievo di contro ha fatto una buona gara con delle belle folate in contropiede che lo hanno portato in vantaggio momentaneo. La Viola invece non ha centrocampisti che si fiondano in aerea e uno Jovetic spento e uno sfortunato Luca Toni non hanno inciso.
Bene la difesa ad eccezione del goal del vantaggio dei clivensi su cui Gonzalo Rofriguez e Facundo Roncaglia si sono lasciati infilare. Poco più di un minuto e Gonzalo si fa perdonare con un goal su calcio d’angolo che ristabilisce gli equilibri. Sfortunato Luca Toni che di testa manda sul palo un’ottima azione dall destra di Cuadrado. Nel secondo tempo predominio viola ma niente da segnalare in attacco  per un inevevitabile pareggio che scontenta alquanto i 2.000 Tifosi Viola accorsi dopo due settimane di astinenza.
VIVIANO 6
Non fa il miracolo sull’unico tiro in porta, per il resto ordinaria amministrazione
RONCAGLIA 6
Sul goal non chiude bene, fa alcuni anticipi degni di nota, si spinge in area dove viene atterrato clamorosamente senza che l’arbitro lo fischi e tantomeno lo ammonisca per simulazione
GONZALO RODRIGUEZ 6,5
Pisola sul loro primo goal ma dopo 1 minuto pareggia e conduce benissimo ed eleganza la difesa a tre senza rischiare niente
TOMOVIC 6
Attento e preciso come sempre
CUADRADO 6,5
Un duello infinito con il senegalese Dramè del Chievo che spesso vince, suo il cross del paolo di Luca Toni, sua la conclusione più pericolosa nel secondo tempo. I suoi dribling mandano in tilt il suo marcatore che già ammonito lo trattiene per la maglia senza essere espulso…. Esce al 37° secondo tempo esausto
LJAJIC SENZA VOTO
Entra al posto del Colombiano e per lui sono solo 11 minuti in cui non incide
ROMULO 6
Senza infamia e senza lode gioca un tempo senza incidere in niente se non in un recupero in area
MIGLIACCIO 5,5
Entra al posto di Romulo e gioca tutto il secondo tempo al meglio di come sa fare
PIZARRO 6,5
Tra i migliori in assoluto dei Viola, viene ammonito per un fallo di mano piuttosto veniale
BORJA VALERO 4,5
Irriconoscibile, ne indovina poche, perde tanti palloni e come tutti i centrocampisti Viola non si fionda mai verso l’area di rigore per cercare un goal
PASQUAL 5
Ha un pallone d’oro a 3 metri ma spara in modo prevedibile e “facile” per il portiere, sbaglia tanti traversoni e passaggi anche se si impegna sempre tantissimo
JOVETIC 5
Fa poco e quel poco male ad eccezione dell’assit di tacco per Pasqual
TONI 6
Incide sul goal di Rodriguez spizzando di testa, sfortunatissimo sul bel colpo di testa che finisce sul paolo, esce al 24° secondo tempo
EL HAMDAOUI 5,5
Poco tempo e pochi palloni, viene risucchiato dalla mediocrità del gioco della Fiorentina nel finale
MONTELLA 5,5
Sono gare da vincere ma questa volta ci presenta una squadra sfilacciata, sprecisa e poco convinta, tarda i cambi e porta a casa solo 1 punto

Share SHARE

Comments are closed.