Ciao Delio e scusa tu per quello che hai dovuto sopportare

Stamani Delio Rossi ha salutato la Fiorentina con una conferenza stampa organizzata dentro il centro sportivo Viola e con la divisa ufficiale indossata a testimonianza che l’uomo Delio è meritevole di rispetto indipendentemente dal fatto che con il suo gesto inconsulto ha provocato un danno.
I pugni dati a quella mezza-sega di Ljajic hanno fatto il giro del mondo con un accanimento mediatico sproporzionato e tutti si sono precipitati a crocifiggerlo e ad infangare la Fiorentina e il calcio Italiano.
Da subito, i Tifosi Viola hanno preso le difese dell’uomo che ha incarnato lo spirito di tutti noi esasperati da una situazione indegna che si protrae da troppo tempo.
La società ha fatto una scelta dolorosa ma sostanzialmente giusta perchè sarebbe stato imbarazzante non prendere una decisione diversa che avrebbe alimentato ancora di più il sentimento anti-fiorentino che risiede in tutte le TV e in gran parte nella carta stampata.
Il gesto è stato brutto per carità per il modo e per il tempo ma tantissimi avrebbero voluto fare altrettanto.
Nella conferenza stampa ha chiesto scusa a tutti compreso il moccioso pagato a peso d’oro e che si è permesso di irriderci oltre a non giocare mai una partita degna dello stipendio e dell’investimento fatto.
Con la morte nel cuore i Tifosi Viola ti salutano e chiedono scusa a te Delio per quello che hai fatto e per quello che hai dovuto sopportare in questi mesi.
Speriamo di aver toccato il fondo e che il tuo sacrificio e il tuo gesto possano servire a questa società e questi Tifosi martoriati, umiliati e derisi.
Lo striscione che ti ha esposto la Curva Fiesole parla chiaro
Da mercenari sei circondato, da uomo vero ti sei comportato

Share SHARE

Comments are closed.