Tag Archive for Vittoria

Bologna Fiorentina 1-2 vittoria toccasana per la Viola


Chiesa Federico 18_02_04_goal vittoria contro il Bologna Tifosi Viola FiorentinaIl derby dell’appennino è stato mediocre da ambo le parti
La Fiorentina non gioca meglio ma ci prova con più convinzione e tiri in porta e grazie ad una bella giocata di Federico Chiesa riporta a casa i tre punti
Vittoria toccasana per la Viola dopo due sconfitte brucianti ed un calciomercato a dire poco vergognoso che ha visto l’innesto di poco o niente e la vendita di El Khouma Babacar colpevole di avere ingaggio troppo esoso per le politiche di ridimensionamento della proprietà
Ieri Andrea e (udite, udite) Diego Della Valle si sono manifestati nel ritiro della squadra dopo mesi e mesi di assenza totale
I solito discorsi a bischero di circostanza e poco di più alla squadra e alla dirigenza capeggiata dal mago di Vernole
Farebbe bene a venire allo stadio Venerdì quando arriverà la JUVENTUS per LA partita dell’anno
Quasi certamente saremo costretti ad affrontarla con il morale (per la stragrande maggioranza della Tifoseria Viola) a terra, da soli !
Non c’è una cosa peggiore di vedere i Tifosi veri e passionali, come quelli Viola,  scoraggiati, delusi e svuotati ancora prima di giocare
18_02_04_TIFOSI VIOLA FIORENTINA TRASFERTA VITTORIOSA BOLOGNACome sempre, anche oggi,  onore e gloria agli splendidi Tifosi della Fiorentina che non mancano mai all’appello, semplicemente meravigliosi!
Oggi (non succede spesso) hanno ricevuto l’omaggio della maglia per l’occasione verde da parte di quasi tutti i giocatori
Maglia sfoggiata in onore del quartiere di San Giovanni e che fu spesso usata come seconda maglia nei primi anni di vita della Fiorentina

Bologna Fiorentina le pagelle

MARCO SPORTIELLO 4
Goffo nel goal da calcio d’angolo del Bologna che poteva rovinare la giornata, per il resto poco impegnato
VINCENT LAURINI 5
Giocatore scarso, esce (ancora una volta) per un problema fisico
* BRUNO GASPAR 6
Il Bologna è veramente scarso e non demerita nel 45 minuti
DAVIDE ASTORI 6,5
Tra i più in palla della squadra sotto ogni profilo
NIKOLA MILENKOVIC 6
Qualche rinvio frettoloso ma sufficientemente attento e presente al centro della difesa
CRISTIANO BIRAGHI 5
Mediocre sia in difesa sia in fase di spinta
MARCO BENASSI 6
Ci prova dalla distanza, non fa niente di trascendentale ma almeno si impegna assai
MILAN BADELJ 5
Tante palle perse, troppe! Ha il merito di innescare Chiesa sul goal vincente
JORDAN VERETOUT 6,5
Pare che la lega calcio non gli assegnerà il goal dalla bandierina che sblocca la gara ma il merito è tutto suo con un tiro cross eccezionale che rimpalla sul giocatore Bologna, oggi si è rivisto la sua proverbiale grinta
FEDERICO CHIESA 7
Si conferma grande giocatore e sfodera azione che da i tre punti, per il resto non fa niente di che ma visto il contesto ha le sue attenuanti, dovrebbe giocare più vicino alla porta !!!
GIOVANNI SIMEONE 5
Poco e mal servito, corre e lotta ma conferma tutti i suoi limiti tecnici, esce al ventesimo secondo tempo
** DIEGO FALCINELLI 6
Un sei di incoraggiamento visto che tocca pochi palloni
GIL DIAS 5
Ci prova ma ha dei limiti tecnici e fisici, esce alla mezz’ora
*** VITOR HUGO SENZA VOTO
entra per pochi minuti
STEFANO PIOLI 6
La squadra gioca un po meglio ma tutto va ricondotto anche all’avversario, speriamo che il resto lo si sia risparmiato per venerdi sera

Cagliari Fiorentina 0-1 vittoria preziosa della Viola con El Khouma Babacar


Babacar El Hadji Khouma 17_12_22_goal vittoria contro Cagliari tifosi Viola FiorentinaLa Viola vince a Cagliari dominando la partita e fa un balzo in avanti in classifica
Tanta voglia di vincere e fare la partita, tante occasioni contro un avversario deboluccio in balia di una Fiorentina pimpante
Decide sul finire El Khouma Babacar che entrava (ancora una volta) dalla panchina!
Tre punti d’oro senza prendere goal con la porta inviolata da tanti minuti fanno ben sperare per questo finale di girone andata
Alla prossima partita (sabato 30/12)  avremo il Milan in crisi nera Nel frattempo dobbiamo affrontare ai quarti di finale Coppa Italia la Lazio a Roma in una partita singola nel giorno di Santo Stefano
Ma adesso godiamoci il Santo Natale con una bella vittoria ed il settimo risultato utile consecutivo di cui sei in campionato

Le pagelle di Cagliari Fiorentina

MARCO SPORTIELLO 6
Poco per non dire mai impegnato
NIKOLA MILENKOVIC 7
Esordio assoluto del nazionale under 21 serbo che viene schierato per emergenza difensiva da Pioli in uno schema a tre, gioca molto bene!!! Esce a 7 minuti dalla fine
* CARLOS SANCHEZ SENZA VOTO 
Pochi minuti per lui
VITOR HUGO 7
Altra sorpresa difensiva ed altra novità positiva dopo la prima partita deludente a San Siro contro l’Inter, molto bene
DAVIDE ASTORI 7
Il capitano si mette alla sinistra di HUGO e da la sicurezza giusta
FEDERICO CHIESA 7
Lotta, corre (anche troppo), è suo l’assist vincente a Babacar, tra i migliori in assoluto
MARCO BENASSI 5
Sembra spaesato e fuori giri
MILAN BADELJ 6,5
Prende in mano la regia fin da subito ed è uno dei pilastri della squadra, esce a 3 minuti dalla fine
*** VINCENT LAURINI SENZA VOTO
Pochi minuti
JORDAN VERETOUT 7
Motorino instancabile, bello grintoso, uno stantuffo
CRISTIANO BIRAGHI 6
Gioca più avanzato ed è dignitoso
CYRIL THEREAU 5
Ha finito la benzina ed è irriconoscibile, esce al 25° secondo tempo
* EL KHOUMA BABACAR 7,5
Goal vittoria alla prima occasione
GIOVANNI SIMEONE 5
Corre a vuoto e si annoda spesso risultando inconcludente e deludente
STEFANO PIOLI 6,5
Cambia modulo con la difesa a tre forse perchè si infortuna Pezzella, coraggioso però a far esordire Milenkovic e mettere Hugo al centro della difesa, la squadra gioca ma non segna fino ad 8 minuti dallo scadere
Sarebbe l’ora di mettere Babacar dal primo minuto e Chiesa più avanti senza compiti difensivi

Fiorentina Sampdoria 3-2 avanti ai quarti di Coppa Italia


Veretout_Jordan_17_12_13_doppietta contro la Sampdoria Coppa Italia Tifosi Viola FiorentinaPrimo turno di Coppa Italia per la Fiorentina allo stadio Franchi per la partita unica di accesso ai quarti di finale contro la Sampdoria
Inizio scintillante della Viola che dopo 2 minuti va in goal con El Khouma Babacar imbeccato bene in verticale da Marco Benassi
Sembra tutto facile ma la Viola si svaga troppo e viene raggiunta da Barreto sul finire primo tempo
Ancora un cali di tensione nei Viola che però vanno avanti con rigore siglato da Jordan Veretout al 58° minuto, la Samp pareggia sempre su rigore al 77° minuto con Gaston Ramirez dopo aver colpito 2 pali
Ad un minuto dalla fine la Viola va sul 3-2 con altro rigore sempre trasformato da Jordan Veretout
Una partita vivace ma giocata malino dalla Fiorentina che per poco non combina la frittata!
Adesso si gioca i quarti con la vincente tra Cittadella e Lazio

Le pagelle di Fiorentina Sampdoria

BARTLOMIEJ DRAGOWSKI 6
Si vede il polacco dopo tanto tempo
Sul primo goal di Barreto è incolpevole visto che conclude da due passi, sul secondo è un rigore che per poco non para, … fortunato sui pali
BRUNO GASPAR 6
Niente di particolare ne in bene ne in male
DAVIDE ASTORI 5,5
Un po titubante in alcune circostanze ivi compreso fallo da rigore
GERMAN PEZZELLA 6
Inizio con il brivido poi si riprende anche se non gioca al meglio delle sue possibilità
CRISTIANO BIRAGHI 6
nel suo standard, esce a venti minuti dalla fine
* VITOR HUGO SENZA VOTO
Troppo poco tempo
CARLOS SANCHEZ 5
Gioca al posto di Badelj ma è mediocre e goffo
JORDAN VERETOUT 8
Due goal seppur su rigore e tanta grinta, alla grande!
MARCO BENASSI 5,5
Inizia bene con l’assist ma poi si spegne
RICCARDO SAPONARA 6
Un po più brillante del solito con qualche buon spunto che fa sperare, esce a 10 minuti dalla fine
*** VALENTIN EYSSERIC SENZA VOTO
Solo pochi minuti
FEDERICO CHIESA 6
Un po troppo spento ci prova ma senza riuscirci, sufficiente per l’impegno
EL KHOUMA BABACAR 7
Merita la maglia da titolare visto la media realizzativa, il rigore procurato, esce malconcio dopo 20 minuti secondo tempo
** GIOVANNI SIMEONE 6
Come suo solito si arrabatta e non demerita
STEFANO PIOLI 6
La squadra fa alti e bassi e rischia tanto ma alla fine passa il turno ed era la cosa fondamentale