Vogliamo il nuovo stadio (velocemente), grazie !!!



Dopo anni e anni di diatribe oggi il sindaco Matteo Renzi ha presentato l’opportunità che il comune di Firenze ha reso disponibile per il soggetto privato che vorrà trasformare un sogno in realtà nel più breve tempo possibile. Tutti ci auguriamo che possa essere la ACF Fiorentina dei Della Valle ha realizzare il “plastico”.
La stessa società che sempre dal Comune di Firenze ha avuto la squadra dopo il fallimento. E’ vero che Diego e Andrea Della Valle avrebbero voluto 80-90 ettari e

non solo 32 ma questo è quello che Firenze può offrire ! e non è poco ! In tante altre città ci sono investimenti e strutture analoghe con meno spazi. Ci siamo rotti le scatole dell’opera architettonica del Franchi alla quale siamo legati ma siamo stanchi di non poter vedere una partita senza il sole negli occhi, senza l’acqua e il vento sferzante dei rigidi inverni. Del resto sia il la città sia l’attuale bacino di utenza dei Tifosi Viola non sono certo equiparabili a metropoli del Nord America ne tantomeno a Milano, Roma e Torino. Lo Juventus Stadium  è stato realizzato in poco tempo e con molti ma molti meno ettari di terreno. Seppure in ritardo la politica Fiorentina ha reso disponibile un sogno. Adesso lo si realizzi senza se e senza ma. L’area di Castello indicata dai fratelli Della Valle è senz’altro più ampia ma non c’è possibilità alcuna visto che è privata, sotto sequestro, ecc. ecc.
Il Renzino ha messo sul piatto l’area Mercafir quando oramai tutti ci eravamo rassegnati ! Oggi ha presentato il progetto presso Presso la sala Cosimo I di Palazzo Vecchio in compagnia dell’assesosre all’urbanistica Elisabetta Meucci.
”Quello di oggi è un grande progetto di trasformazione cittadina, che è stato possibile ipotizzare grazie decreto salva Italia: in consiglio abbiamo approvato già la variante urbanistica che prevede la trasformazione dell’area Mercafir, il cui comparto sud potrebbe essere realizzato un nuovo stadio da 40.000 che occuperebbe 7 ettari e mezzo con tutti gli edifici collegati: il plastico qui presente è solo ipotesi, un soggetto privato potrà realizzarlo in alto modo; gli ettari a disposizione sono nel complesso 32. Oltre a ciò ci sono 8.000 mq per negozi connessi. Sarà presente anche un parcheggio che verrà realizzato tra viale XI agosto e viale Guidoni per 3.700 nuovi posti auto. Tale complesso si troverebbe in un posto strategico, collegato alla linea tranviaria numero 2, con le stazioni ferroviarie di Castello e di Peretola. Un soggetto privato può venire in Comune e fin da domani mattina può scegliere di fare lo stadio: il comune a quel punto si prende 6 mesi per decidere. Qualora non ricevessimo offerte da privati, entro il mese di luglio lanceremo un progetto di project-financing”.
Tutto vero e tutto bello ma a Firenze la “polemiha” regna sovrana da sempre e le reazioni palesate dei Della Valle a questa nuova ipotesi non lasciano sperare. Addirittura il presidente facente funzioni Cognini (!!!) ha detto ieri l’altro che il progetto Mercafir porterebbe introiti aggiuntivi di solo 2,5 milioni annui. E i Tifosi ? Nessuno ci pensa ? Carne da macello ? Un posto decoroso, confortevole, con i parcheggi, i ristori e i comfort adeguati è troppo per noi ? Siamo brutti e cattivi ? Dobbiamo patire ?
Mattero Renzi aggiunge ”Questa è una soluzione che economicamente sta in piedi. Ho troppa stima per i Della Valle per credere che io sia il loro poirtavoce: entrambi vogliamo fare le cose per bene; spero che questo progetto interessi alla Fiorentina, perchè è un’occasione importante. Il primo ad essere contento sarà il cittadino fiorentino che si gioverà di questa operazione. Non posso interpretare le parole di Della Valle”. Le frasi di Cognigni? ”Cognigni è un uomo di numeri: appena vedrà questo progetto si ricrederà per le cifre e l’opportunità che dà a Firenze. Una cosa è certa: il comune di Firenze non construrà uno stadio di suo pungo spendendo i soldi dei fiorentini. Mi ritengo ottimista sul felice esito del progetto”. In merito ai costi: ”L’intero progetto verrà a costare circa 200 milioni, di cui 50-55 milioni solo sullo stadio. Noi abbiamo mantenuto tutti i nostri impegni, ma non possiamo decidere per gli altri. Vediamo quali saranno gli sviluppi”.
Il plastico di esempio portato dalla giunta del Comune è anche carino e sarebbe il colmo se non si desse immediatamente seguito a questa operazione. Sarebbe uno strappo e uno sgarbo troppo grande insanabile che comprometterebbe il già precario equilibrio che c’è attualmente tra Tifosi e proprietà.
E’ un’occasione d’oro unica e attendiamo con fiducia un SI dei Della Valle !

Share SHARE

Comments are closed.